Un’altra trilogia arriva a compimento nelle edicole, grazie alla collana “Bruce Lee e il grande cinema delle arti marziali”, firmata Gazzetta dello Sport e Stefano Di Marino: dopo “Once Upon a Time in China”, anche la saga della Camera dello Shaolin arriva al terzo episodio, dal titolo “I discepoli della 36ª camera” (Pi li shi jie, 1985).

Dopo “La 36ª camera dello Shaolin” e “Ritorno alla 36ª Camera”, Liu Chia-liang torna a raccontarci una storia marziale con protagonista il fratello adottivo Gordon Liu, una volta ancora nei panni del monaco San Te: ma stavolta non è solo, visto che un’altra leggenda cinese gli viene affiancata, quel Fong Sai-yuk che abbiamo incontrato qualche settimana fa nel film “Heroes Two”.

Il giovane Fong Sai-yuk (Hsiao Ho) è un combattente dotato ma anche uno studente svogliato (nonché spesso inguaiato). Intanto gli ufficiali dei Manciù stanno imponendo con la forza la propria egemonia e cercano di chiudere la scuola del padre di Fong: il giovane si ribella al sopruso e combatte contro il capo dei Manciù (Liu Chia-liang). Per evitare che venga giustiziato, la madre di Fong (Lily Li) lo porta a nascondersi nel Tempio di Shaolin, affidandolo alle cure del monaco San Te (Gordon Liu), che dirige la 36ª camera del monastero: quella cioè dedicata ai laici che vogliono ribellarsi ai Manciù. Il giovane è indomito e sarà dura per San Te tenerlo lontano dai guai e soprattutto dalla rabbia dei Manciù.

Malgrado la pellicola abbia tutte le carte in regola per proporsi come capolavoro del genere, il risultato in realtà non si discosta molto dal canone di un normalissimo gongfupian di media qualità. Il talentuoso e carismatico Gordon Liu è relegato in un angolo, mentre tutta la scena è per un Hsiao Ho assolutamente non in grado di reggere il ruolo da protagonista, soprattutto visto che le tematiche del film sembrano più interessate a ripercorrere i passi compiuti dal primo titolo della serie, piuttosto che a proporre novità al pubblico.

53. Gazzetta Marziale 34. Due campioni dello Shaolin

Tornano i fenomenali atleti-attori chiamati Cinque Veleni, tornano gli scontri fra Shaolin e Wu-tang, torna la ricca...

Lucius Etruscus, 6/11/2010

42. Gazzetta Marziale 23. Heroes Two

Un film tagliato su misura sull'innegabile carisma di due grandi attori marziali, qui in piena ascesa: forse fra le...

Lucius Etruscus, 21/08/2010

37. Gazzetta Marziale 18. Mad Monkey Kung Fu

Uno dei celebri cinque stili del kung fu ispirati ad altrettanti animali diventa protagonista assoluto di un film...

Lucius Etruscus, 17/07/2010