Questa è la settimana che culmina con Halloween, la notte delle streghe, la festa che ogni appassionato del fantastico attende ed ama.

Per concludere in bellezza il trittico di special dedicati all'occasione, la rubrica Segnali da Plutonia si premura di segnalarvi altri tre titoli ad alto tasso di brivido.

Si tratta di volumi di cui ho già parlato qualche tempo sui miei blog personali, ma che su Thriller Magazine riceveranno la giusta visibilità, che meritano appieno.

Eccovi dunque queste tre storie inquietanti, da leggere prima di mascherarvi da mostri per gironzolare nelle brume...

Buona lettura!

~

Mia nonna è un vampiro di Gianpaolo Marrone

295 pagine, 4.64 euro

Disponibile su Amazon

“Il professor Magnus appare sul palco e con aria sorniona afferma: "I vampiri non esistono!".

L'esimio docente di vampirologia dell'Università di Torino, osserva con aria divertita gli astanti e poi con tono pacato aggiunge: "...E se riuscissi a convincervi del contrario?".

I più sorridono divertiti, ma nella platea c'è un ragazzo che ha notato alcuni cambiamenti sospetti in quella che era stata la sua adorata nonnina.

Nessuno vuole credergli quando afferma: "Mia nonna è un vampiro!"

Mia nonna è un vampiro, di Gianpaolo Marrone, si è rivelata essere una storia godibile, divertente, ben scritta, in grado di miscelare horror, romanzo di formazione e humor.

L'inizio è un poco spiazzante, ma solo perché i nomi di alcuni personaggi sono un tantino bizzarri, partendo dal protagonista, il giovane Cristo Santo (c'è però una spiegazione, anche se è un poco comica).

Si tratta solo di prendere le misure allo stile di Marrone, che è un vero funambolo della parola.

La storia si svolge in un paesino immaginario del nord Italia, Pozzo Antico e, nello specifico, tra casa Santo (il tredicenne che, all'improvviso, si ritrova una nonna non-morta e succhiasangue) e la scuola dove studia, in un turbinio di azzeccate interazioni adolescenziali, tra ormoni, bulli, feste delle medie, primi baci, cattiverie etc. etc. Il paese stesso nasconde vecchi segreti, che riemergono nel dovuto crescendo narrativo.

La nonna vampiro del titolo diventa tale dopo una morte apparente (ma apparente non lo è, come si vedrà), alla bella età di 99 anni suonati. Tornata dalla tomba poche ore prima della tumulazione, la vecchietta darà il via a una serie di omicidi e sparizioni, dapprima di cani, poi di ragazzini. Sparizioni che alle autorità locali sembrano del tutto inspiegabili.

Soltanto suo nipote Cristo scoprirà la sua vera natura: non un'anziana miracolata da una finta morte, bensì una vera vampira assetata di sangue umano... e di sesso.

Claudio Chiaverotti e la vendetta di Anubi

Claudio Chiaverotti va dritto al bersaglio

Redazione - MS, 14/12/2022

C'è un cadavere in biblioteca

Un grande classico di Miss Marple nell’autorevole e storica traduzione di Alberto Tedeschi

Lucius Etruscus, 14/11/2013

Il Carillon e i suoi racconti

Dieci note d'amore e di morte. Una serie di situazioni che hanno come filo conduttore l'inconscio e le paure quotidiane

Redazione, 17/06/2011