Oggi parliamo ancora di horror, sempre in avvicinamento alla festa di Halloween, ma lo facciamo attraverso i mash-up.

Di cosa si tratta? È presto detto: di opere che mischiano tematiche diverse, a volte prese da fonti autorevoli (per esempio dai classici della letteratura o del cinema), per ottenere un prodotto finale di puro intrattenimento, spesso di derivazione fantastica.

In tempi moderni il mash-up narrativo più pubblicizzato è stato sicuramente Pride and Prejudice and Zombies, scritto da Seth Grahame-Smith su rilettura dell’immortale Orgoglio e Pregiudizio. Non un capolavoro, ammettiamolo, ma che si regge su un’idea divertente.

Ma non è di questo romanzo che parleremo oggi.

Da questi parti abbiamo sufficiente supponenza per credere di potervi suggerire titoli ben più interessanti da quelli strombazzati sui grandi media.

Scommettiamo che questi tre volumetti vi piaceranno?

~

Il Seme di Azathoth di Domenico Attianese

58 pagine, 1,99 euro

Disponibile su Amazon

“Perché una nave di gesuiti è diretta verso un’isola deserta?

Perché il Capitano Rama Nemo e la sua ciurma, i più temuti pirati d’India, la assaltano pur sapendo che non contiene nulla di prezioso?

Cosa nasconde il misterioso Abate Rodolfo Acquaviva, che sembra conoscere tutti i segreti di Nemo?

Il Capostipite della Famiglia Nemo dovrà affrontare pericoli ogni oltre immaginazione:

Sacrifici Umani.

Grandi Antichi.

Dei Esterni.

Viaggi nel tempo e combattimenti tra Kaiju.

Senza immaginare che lo aspetta ben altro, e che per quelli della sua famiglia è solo l’inizio!”

Il Seme di Azathoth è il secondo mash-up scritto da Domenico Attianese, dopo Punto Nemo, di cui l’ebook che oggi vi presento è una sorta di prequel.

Attianese sta progettando una saga che mischia avventura alla Jules Verne coi mostri e i cultisti del pantheon lovecraftiano, senza rinunciare ad atmosfere che ricordano un poco opere fumettistiche quali Gli Staordinari Gentlemen di Moore.

L’autore ci narra le origini della battaglia che vede coinvolta la famiglia Nemo contro i Grandi Antichi di lovecraftiana memoria, e i cultisti che intendono farli tornare nel nostro mondo, per diffondere un’Apocalisse fatta di caos e di aberrazioni oltre l’umana sopportazione.

In questo racconto di media lunghezza il lettore familiarizza con Rama Nemo e coi suoi pirati. Siamo nella seconda metà del 1500 e il vascello Nautilus batte i mari in cerca di prede e di bottino.

Ma non è solo l’oro a interessare Nemo. Il capitano dal misterioso passato è infatti consacrato alla terribile dea Kalì, che lo protegge e al contempo lo sfrutta come assassino, cacciatore di mostri e sommo sacerdote (per quanto riluttante egli sia).

La novelette si apre con il Nautilus all’arrembaggio di una nave di gesuiti, in rotta verso una sconosciuta isola dell’arcipelago indiano.

Una volta abbordata la caravella dei frati, Nemo e la sua ciurma si troveranno coinvolti nei piani diabolici dell’abate Acquaviva, il cui piano è quello di evocare un’antica e deforme divinità, il cui tempio maledetto è situato nel cuore dell’isola misteriosa.

Kalì però ha altri piani, e non può permettere che il Dio di un altro universo infetti il nostro mondo con la sua progenie aliena...

Segnali da Plutonia 12

Nuovo appuntamento con le segnalazioni dal mondo dell’editoria digitale

Alessandro Girola, 24/11/2014

From Hell

Amato ben presto dalla critica e dal pubblico di tutti i paesi, questo romanzo grafico è ritenuto uno degli esempi...

Redazione, 11/10/2013

Il fratello greco

L'ultimo romanzo di Diego Zandel

Redazione, 23/11/2010