Ottobre è il mese in cui il buio divora tutti i giorni luminosi.

Così recita l’attuale header del mio profilo Facebook (se volete, aggiungetemi pure).

Ottobre è anche il mese preferito di molti di noi, appassionati del brivido, del fantastico, del perturbante. Halloween è la nostra festa, c’è poco da fare. Sia che la intendiate in senso classico, sia che la celebriate alla maniera di Hollywood (come piace a me).

La puntata di oggi di Segnali da Plutonia è dedicata a tre ebook horror, non necessariamente canonici in quanto a contenuti.

Perché la paura in parole può essere efficace quanto quella fatta di immagini, anche se inquietare con un racconto non è un esercizio facile, né banale...

Probabilmente arriveranno altre segnalazioni del genere, prima del 31 ottobre.

Tenete pronte le carte prepagate!

~

Bialere - Storie da Idrasca di Luigi Musolino

98 pagine, 0,99 euro

Disponibile su Amazon

“Idrasca. Un paese come tanti altri, affossato nella Bassa piemontese. Un paese dove nulla è ciò che sembra. Dove riti, maledizioni e creature di un passato ormai lontano sono sopravvissuti all’avvento della modernità... “Le masche, ovvero le streghe del Piemonte. Abbondano a Idrasca. Sembrano confinate e ridicolizzate, ma sono in realtà il cuore marcio della maligna comunità. Il Paese del Male immaginato da Luigi Musolino deve tanto alla geografia del territorio quanto all’immaginario formativo importato dal New England. Bialere - Storie da Idrasca non è neppure configurabile come un’antologia. Leggetelo come un romanzo a racconti autonomi, un capitolo per ogni faccia del Male. In modo subdolo e rabbrividente, sentirete aria di casa...”

Ho letto Bialere un paio di anni fa, ma ancora oggi la ritengo una delle migliori raccolte di racconti horror a cura di un autore italiano (Luigi Musolino, nel nostro caso).

Musolino ci propone un’antologia di racconti che hanno come comune denominatore il paese piemontese di Idrasca, ipoteticamente situato a pochi chilometri da Torino, in piena campagna, e luogo ideale per ambientare storie d’orrore che affondano nella tradizione italiana.

Già, quella ricchissima tradizione folkloristica mal sfruttata da cinema e letteratura, ma che offre spunti a non finire per lo scrittore in grado di coglierli.

Idrasca è il luogo dove vivono (o vivevano) le Masche, streghe votate al male, brutte, crudeli e depositarie di antiche formule magiche tramandate tramite i Libri del Comando.

Musolino ne ricava sette storie, una più terrorizzante dell’altra. Racconti ricavati in quell’area grigia e invisibile situata tra l’anonima quotidianità e il mistero.

Storie di animali demoniaci, di ladri che scelgono di rubare nella casa sbagliata, di antichi riti pagani celebrati nel cuore delle campagne piemontesi, e di molto altro ancora.

Le Masche aleggiano su tutto il libro, anche in quei racconti in cui la loro presenza è per certi versi marginale o invisibile.

Bello anche il progetto, di lovecraftiana memoria, di creare la mappatura immaginaria di un paese in cui il Male è più forte che altrove.

Segnali da Plutonia 10

Nuovo appuntamento con le segnalazioni dal mondo dell’editoria digitale

Alessandro Girola, 3/11/2014

Segnali da Plutonia 1

Inizia oggi una nuova rubrica dedicata all’editoria digitale a firma italiana

Alessandro Girola, 1/09/2014

Maman Brigitte

Il Web Magazine del Posto Nero

Redazione, 30/11/2011