Arriva nelle edicole il nuovo attesissimo romanzo con protagonista Chance Renard il Professionista, Nome in codice: Loki (Segretissimo n. 1581) di Stephen Gunn. Come “contenuto speciale” del volume, c’è anche un racconto - Sanguenero - che Stefano Di Marino ha scritto riallacciandosi al “periodo francese” di Chance rimasto in sospeso con Pietrafredda (Perdisapop 2009).

Come se non bastasse il gradito ritorno dell’eroe che - ne abbiamo parlato recentemente - è in cima alle vendite della collana dedicata all’azione e allo spionaggio, Stefano Di Marino ha lavorato su più fronti per dare ai suoi lettori, fra ottobre e novembre, una vera e propria indigestione di action.

Proprio Action è il titolo della rivista nuova di zecca che il nostro ha creato e curato personalmente, distribuita in formato digitale dalla dbooks.it. Il primo numero ha come contenuto speciale un racconto inedito proprio del Professionista, e c’è da sperare che ogni futura uscita vanti questo bonus.

Sempre in campo digitale Di Marino, dopo l’uscita in solitaria de Il sentiero dei mille sospiri, ha pubblicato in eBook Appuntamento a Samaringa, inaugurando la collana “I Romanzi di Action”.

Come se non bastasse tutto questo, è imminente l’inizio della collana Gli Indistruttibili: una serie dei migliori film d’azione che la Gazzetta dello Sport porta in edicola e che Di Marino cura con dei booklet esplosivi.

Insomma, un vero e proprio tour de force che solamente un King of Action poteva gesire: ma come farà? Quale sarà mai il suo segreto?

Ne abbiamo parlato con l’interessato.

Andiamo in ordine di apparizione. Cos’è e come è nata “Action”?

Intervista a Stephen Gunn, seconda parte

Continua la “chiacchierata” fra Stefano Di Marino e il suo pseudonimo letterario Stephen Gunn

Lucius Etruscus, 14/02/2012

Intervista a Stephen Gunn [1]

Quando uno scrittore intervista il suo personaggio, tutto può succedere

Stefano Di Marino, 7/02/2012

Riago Calavera: un romanzo a puntate

Inizia l’èra del feuilleton digitale con un nuovo eroe che porta in sé qualcosa di tutti gli altri, dal...

Stefano Di Marino, 3/01/2012