La tredicesima edizione del Far East Film Festival di Udine, accompagnata da un logo scaramantico (una mano intenta a fare le corna) e dal motto “doing it right”, ha visto protagonisti alcuni degli ingredienti che l’hanno reso popolare fra gli appassionati: primo fra tutti la commedia, che nelle sue varianti romantic comedy, teen comedy, black comedy, rock n’ roll comedy, erotic comedy e horror comedy rappresenta ogni anno di più il cavallo di battaglia del Festival. Essendo appassionata in maniera viscerale di Cina e Hong Kong, come sempre a Udine ho teso a concentrarmi su queste due cinematografie trascurando il resto, per cui quello che leggerete sarà un resoconto volutamente di parte (o quasi).

Un esempio di commedia a cui è stato dato molto spazio a livello mediatico è stato il remake cinese della commedia americana What Women Want, diretto da Chen Daming e interpretato da Andy Lau e Gong Li. Al di là dell’interesse per il genere (e chi scrive non ama particolarmente le commedie romantiche), grandi blockbuster cinesi come questo rappresentano un lampante segnale di cambiamento culturale: fino a qualche anno fa prendere un film straniero e realizzarne un remake era una prerogativa hollywoodiana, ossia della più potente cinematografia mondiale che, avendo soldi e potere (quasi) assoluto sul resto del mondo, poteva dettar legge arrivando anche a decidere di trasformare in americano ciò che non lo era, riaffermando così la tendenza alla cannibalizzazione/neutralizzazione dell’altro che è sempre stata tipica dell’industria di Hollywood e del soft power americano tout court.

Week-end thriller in TV

Palinsesto studiato da ThrillerMagazine per passare un sabato e domenica all’insegna di tutti i colori del...

Lucius Etruscus, 1/06/2012

FEFF 13. Serata di chiusura

"Punished", il thriller hongkonghese prodotto da Johnnie To e il remake cinese di "What Women Want" con la star Gong...

Sacha Rosel, 6/05/2011

Wheat

La guerra vista dalla Cina

Sacha Rosel, 11/08/2010