Attratta dal termine  thriller sulla locandina di Frozen River accompagnato a una foto della protagonista armata di rivoltella, la schermitrice scopriva in realtà un bel film su amicizia ed emarginazione.

Avvincente la scena del recupero del neonato scaraventato in mezzo al fiume ghiacciato in una borsa creduta piena di esplosivo e lo stupore contagioso della protagonista all’idea dei rischi corsi dai clandestini per raggiungere un paese dove già gli indigeni se la passano malissimo.  

Frozen River - USA 2008 - 97’

Regia:  Courtney Hunt

Con: Melissa Leo, Misty Upham, Charlie McDermott, Mark Boone Junior, Michael O'Keefe.

Al confine tra lo Stato di New York e il Quebec, la vigilia di Natale, Ray, una donna non più giovane, viene abbandonata coi figli di 15 e 5 anni, dal marito, fuggito col danaro per l’acquisto della loro nuova casa.

Nella disperata ricerca dell’uomo, che ha lasciato l’auto davanti a una delle sale Bingo dove  sperpera abitualmente i  suoi guadagni, Ray conosce  Lila Littlewolf una giovane Mohawk, che vive sulle rive del San Lorenzo.

In inverno, il fiume ghiacciato, diventa una via per far passare clandestini negli Stati Uniti e Ray per sopravvivenza e disperazione finirà con l'affiancare Lyla nei suoi loschi traffici.

Il film ha ottenuto una nomination all'Oscar per l’attrice protagonista e il Premio della Giuria al Sundance.

Altro passaggio al cinema d’essai per un insolito film di sentimenti che comincia con un buffo tentativo di suicidio per annegamento.

“Sono caduto nella baia” minimizza il protagonista a una  preoccupatissima Isabella Rossellini, che si mostra di colpo terribilmente invecchiata rispetto alle patinate reclame del fondo tinta, che l’avevano immortalata per anni sui rotocalchi.

Che dire della bravura dell’ex nemico de Il Gladiatore col labbro leporino che qui veste i fradici panni dell’imbranato aspirante suicida, innamorato dell’altrettanto fuori Gwyneth Paltrow, che trova un inaspettato lieto fine in un improvvisato riciclo di un anello di fidanzamento.

A un certo punto della vita cuore e cervello devono pur cominciare a parlarsi…   

Two lovers – USA 2008 – 100’

Regia: James Gray

Con: Gwyneth Paltrow, Joaquin Phoenix, Vinessa Shaw, Isabella Rossellini, Elias Koteas.

Brighton Beach, Brooklyn. Leonard, un uomo depresso, torna a casa dopo aver tentato il suicidio. I genitori, vorrebbero aiutarlo ma faticano a comprenderlo. Il destino gli fa conoscere in pochi giorni due donne attraenti. Michelle, la bella e misteriosa vicina di casa che cela a sua volta profondi problemi, e Sandra, la figlia dell'acquirente della tintoria di famiglia.

Dino Amici. Amici per la clava – Il furto delle banane arrosto di Andrea Pau

Tra un terremoto e l’altro e una pioggia di meteoriti incandescenti, il piccolo umano Rototom ed i suoi...

Igor De Amicis e Paola Luciani, 30/05/2013

Gli amici del Giallo di Pistoia

Gli appuntamenti di febbraio 2011

Redazione, 3/02/2011

I nuovi amici

Fernando Fazzari, 15/09/2010