Una storia dura, scritta con rabbia, che non fa sconti, mettendo in scena un investigatore avvezzo a scontrarsi quotidianamente con il Male e abituato spesso a vederselo sfuggire dalle mani proprio quando sembra arrivato il momento in cui la giustizia debba trionfare. Roberto De Luca è per questo vicino alla sensibilità di autori come Leonardo Sciascia, Frederick Dürrenmatt e Victor Hugo: non vede una luce in fondo al tunnel del suo eroe, perché sa che la luce non c'è. Lo scontro fra comunità criminali, le faide terribili che nel nostro paese si sono generate negli ultimi anni diventano così l'obiettivo delle indagini del maresciallo De Robertis e del suo creatore De Luca: la tragica testimonianza di una terra senza legge dove non si rispetta più nessun codice etico né di onore. 

Per le edizioni Pendragon tornano le indagini del Maresciallo De Robertis, nato dalla penna del carabiniere Roberto De Luca.

Luca Crovi ha intervistato l'autore per Thriller Magazine. L'intervista la potete leggere in rubriche/15173

Luca Crovi e L'Locchio dell'assassino

Un viaggio nella mente criminale nei racconti di 20 maestri

Redazione, 24/06/2021

Luca Crovi e L' ultima canzone del Naviglio

Inverno di sangue per il commissario De Vincenzi. L'ultimo romanzo di Luca Crovi

Redazione, 11/02/2020

Roberto De Luca

De Luca, così come il suo maresciallo Luca De Robertis, certi criminali li ha incontrati, inseguiti e interrogati...

Luca Crovi, 6/05/2014