Lady Dexter, la traduttrice italiana dei romanzi con il serial killer più famoso degli ultimi anni, arriva in edicola con un romanzo imperdibile, Tutto quel nero (Il Giallo Mondadori n. 3041).

Lei è Cristiana Astori, e l’abbiamo incontrata per parlare di un po’ di tutto il nero riversato nel suo romanzo!

Come nasce il tuo libro? Voglio sapere tutto su quel nero!

Innanzitutto mi piaceva l’idea di scrivere una storia incentrata su Soledad Miranda, un’attrice di film horror erotici amata da Quentin Tarantino e morta nel 1970 in circostanze misteriose. Senza contare che Tutto quel nero è un po’ la summa di alcune mie manie: il cinema, il noir, l’horror, i fantasmi. L’idea era di metterle tutte insieme, creando una storia che fosse una sorta di contaminazione tra i generi, a cavallo tra il mystery e il paranormale. La spiegazione finale, però, volevo rimanesse all’interno della razionalità, nello spirito di alcune avventure di Arthur Conan Doyle. Anche perché stiamo sempre parlando di un Giallo Mondadori, non di un horror alla Stephen King!

Se non sbaglio questo è il tuo primo romanzo ampio e complesso: cosa si prova a passare dai racconti al romanzo lungo?

Un senso di sollievo, senza dubbio. Infatti la maggior parte dei racconti che ti commissionano per le antologie devono essere brevissimi. All’inizio la cosa ti fa piacere perché credi che la tua idea sia circoscritta, poi ti accorgi che hai bisogno di molto più spazio e alla fine del racconto ti tocca fare l’avvocato del diavolo di te stesso e tagliare un sacco di scene e dialoghi a cui tieni. Nel romanzo tutto ha un altro respiro, e i personaggi acquistano una vita complessa e uno spessore diverso. Sono comunque un’amante dello stile semplice e asciutto, all’americana e della sintesi, se necessaria. Io stessa in fase di revisione di Tutto quel nero ho tagliato quasi un centinaio di pagine, specie quelle che contenevano citazioni ed episodi cinefili che appagavano il mio animo nerd, ma mi avrebbero fatto odiare dal lettore comune.

Fra il “materiale pubblicitario” del romanzo ho visto foto scattate da te a pellicole, abiti, luoghi geografici e molto altro: insomma, più che una documentazione hai fatto una “full immersion” nella tua storia...

30 giorni di notte 2: Cristiana Astori

Intervista con la premiata autrice di noir ed horror, nota traduttrice dei romanzi di Dexter nonché conoscitrice...

Lucius Etruscus, 14/05/2013

Tutto quel rosso, una sinfonia di sangue

Un killer che uccide con una mannaia, una ragazza che soffre di narcolessia, una città che Dario Argento ha...

Antonino Fazio, 29/12/2012

Tutto quel rosso, una sinfonia di sangue

Un killer che uccide con una mannaia, una ragazza che soffre di narcolessia, una città che Dario Argento ha...

Antonino Fazio, 28/12/2012