Vladivostok Hit è un‘avventura in solitario, firmata Stephen Gunn, di Antonia Lake,  un personaggio originariamente nato nella serie Vlad, di Xavier LeNormand. Per sapere di più su questo romanzo, abbiamo chiesto di intervistare Stephen Gunn a... Stefano Di Marino.

SDM. Antonia Lake è un personaggio che passa come un ciclone dall’una all’altra delle tue serie…mi sembra un gioco pericoloso…

S.G. Estremamente pericoloso, se c’è di mezzo Antonia. Credo sia interessante conoscere alcuni meccanismi che stanno alle spalle di questo libro. “Vladivostok Hit” nasce come spin off (all’inizio era un racconto, poi Sergio Altieri mi ha stimolato a scrivere un romanzo e adesso ho in programma un secondo episodio) della serie Vlad, ma anche del Professionista. Vlad  è un  serial che originariamente doveva essere diviso in 5 episodi, poi si è allungato a 7. È la storia dell’uomo senza memoria che concepii pensando a un nome senza volto ma soprattutto a XIII di Van Hamme. Il trucco(oltre l’ambiente prevalentemente russo) era nel fatto che il protagonista, contrariamente a quello che avviene in queste vicende, non arriva mai a recuperare la memoria. Però la sua storia, in qualche modo, viene ricostruita. Dopodichè Vlad diventava un po’… non inutile ma rischiava di trasformarsi in un doppio del Professionista che, invece, è ancora un personaggio estremamente vivo e in grado di cambiare pelle periodicamente e non di cristallizzarsi.

SDM. Come nasce Antonia Lake? Credi che il pubblico femminile possa ritrovarsi in questo personaggio?

S.G. Nel 2003 avevo bisogno di un’antagonista per Vlad, una nemica. In quel periodo mi capitò di conoscere una nota pornostar italiana che mi risultò molto simpatica. Una donna libera, feroce nel termine che io considero positivo.

Stephen Gunn: 25 anni da Professionista

Intervista a Stefano Di Marino in occasione dei 25 anni del suo storico personaggio: Chance Renard, il...

Lucius Etruscus, 21/02/2020

Victor Togliani per ThrillerMagazine

Il celebre artista milanese ha concesso alcune illustrazioni, utilizzate in passato per delle copertine di...

Lucius Etruscus, 10/12/2012

Intervista a Stephen Gunn [1]

Quando uno scrittore intervista il suo personaggio, tutto può succedere

Stefano Di Marino, 7/02/2012