Nasce una nuova grande serie targata Delos Digital, storie a tinte forti che fondono l’action con la spy story senza dimenticare l’elemento di sessualità esplicita. Tutto questo è Sex Force: ne parliamo con il curatore ed artefice Stefano Di Marino.

         

Un titolo coraggioso per una scelta coraggiosa: come nasce l’idea di “Sex Force”?

Da due intuizioni principali. La prima è che il “sesso hard core” è riconoscibilmente “uno degli” elementi vincenti sia nella serie SAS che nel Professionista. Dico “uno degli” elementi perché non è l’unico e questo ci ha poi aiutato a individuare le componenti della narrativa erotica dedicata al pubblico maschile, che non si può ridurre al sesso come mero esercizio ginnico.

C’è un universo di desideri e fantasie maschili che Ian Fleming aveva ben compreso negli anni ’50 quando diceva di scrivere per un pubblico di uomini eterosessuali che sognavano una vita di avventure improbabili ma non impossibili. Quindi conquiste femminili e tutto quel che segue - descritto ovviamente in sintonia con il nostro tempo - ma anche avventura, voglia di godersi la vita, macchine potenti, location esotiche, rischio. Tutto condito con eleganza, scelta accurata degli accessori dalle pistole, ai sigari e persino agli orologi. Senza vergognarsi di essere uomini.

Secondariamente la presenza in libreria di un sovrannumero di saghe erotiche (a volte molto erotiche) al femminile ha generato l’idea di lanciare una sfida e vedere quanto, da una prospettiva differente, potesse avere successo l’eros declinato in maniera diversa.

         

L’obiezione che più volte ti sarai sentita porre è abbastanza intuibile: è una narrativa maschilista?

No e non lo dico così per allontanare dei sospetti arrampicandomi sugli specchi. In nessun modo l’erotismo presente in Sex Force incita alla sopraffazione della donna. Non per nulla nella “bibbia” della serie sono fissati dei limiti ben precisi. Il sesso, come lo vedo io, in questi racconti è sempre qualcosa di giocoso, di piacevole per entrambi i partner (a volte sono più di due, ma questa è un’altra storia). Niente stupri o forzature.

Romano De Marco e la Sex Force

Secondo nuovo autore “esterno” a presentare una sua avventura esplosiva nella saga creata da Stefano Di Marino

Lucius Etruscus, 3/12/2013

Romano De Marco e la Sex Force

Secondo nuovo autore “esterno” a presentare una sua avventura esplosiva nella saga creata da Stefano Di Marino

Lucius Etruscus, 3/12/2013

Francesco Perizzolo e la Sex Force

Primo scrittore “esterno” a partecipare alla collana Delos Digital curata da Stefano Di Marino: lo abbiamo...

Lucius Etruscus, 19/11/2013