Vancouver non è sempre stata vista come un focolaio di talenti emergenti ma, nel corso degli ultimi anni, la città ha visto nascere e affermarsi diverse personalità creative, dagli attori ai produttori. Tra questi spicca il nome di Darcy Van Poelgeest. Una mente versatile, che ha lavorato su tutto, dalla pubblicità al documentario e che ha trascorso l'ultimo anno lavorando ad un film noir intitolato CORVUS, che vede tra i protagonisti Ian Tracey e Sara Canning (particolarmente nota per il suo ruolo nella serie The Vampire Diaries).

In questa intervista esclusiva per ThrillerMagazine, Mr.Van Poelgeest ci parla proprio di questo progetto, recentemente presentato al Festival di Montreal, e racconta qualcosa del suo lavoro e di come ha cominciato.

Sei un editore, scrittore, direttore, ma soprattutto produttore cinematografico. Che tipo di lavoro preferisci? E perché?

Svolgo diversi ruoli. Un pò anche per necessità. Quando si lavora ad un progetto piccolo come CORVUS, e non puoi permetterti di assumere tutte le persone di cui avresti bisogno, assumo io la maggior parte dei ruoli creativi. Per fortuna ho avuto Mike [Gill] a produrre il film, così mi sono potuto concentrare su scrittura, regia e montaggio. Un altro motivo [per cui assumo tanti ruoli] è per avere il controllo. Nessuno potrebbe preoccuparsi più di me per il mio film, voglio essere sicuro che non venga tralasciato nulla e che si faccia attenzione ai dettagli come la storia merita. Ma torniamo alla domanda; la regia è la parte che preferisco. Questo perchè è la figura che si assume la responsabilità della storia in generale, dei concetti e dell'estetica e può lavorare con grandi attori come Sara[Canning]. E' una vera gioia lavorare con attori che prendono quello che ho in mente e mi fanno poi vedere qualcosa di inaspettato.

Come sei arrivato a questa carriera?

E ' la carriera che ho sempre voluto intraprendere. Ho iniziato a scrivere in giovane età, ma ha avuto un periodo terribile a scuola. Ho alcune difficoltà di apprendimento che mi hanno come tenuto indietro - sono un visual learner.

[Estate 2018] Intervista a Sara Bilotti

Intervista ad una scrittrice solare, appassionata ma… «che fa male»!

Lucius Etruscus, 25/07/2018

[Estate 2018] Intervista a Sara Bilotti

Intervista ad una scrittrice solare, appassionata ma… «che fa male»!

Lucius Etruscus, 25/07/2018

Omicidio a Whitehall

Nella Londra vittoriana di notte “Jack the Ripper” uccide senza pietà le prostitute. Ma nelle buie strade della...

Pino Cottogni, 18/06/2014