G.K. Chesterton immaginò che ai confini occidentali del mondo vi fosse un albero che è più e meno di un albero, «un albero posseduto da uno spirito», e che ai confini orientali ci fosse un’«altra cosa non precisamente uguale a se stessa, una torre per esempio, dalla forma malignamente deformata»: queste figure «violente e inesplicabili» chiudono il nostro mondo.

Danilo Arona ha fuso queste due figure in un unico terribile luogo: Malapunta è più e meno di un’isola, è posseduta da uno spirito, non è precisamente uguale a se stessa e soprattutto la sua forma malignamente deformata è violenta e inesplicabile.

La lettura di Malapunta cambierà la vostra realtà... a cominciare dal nome dell’autore!

Non pago dei molti pseudobiblia creati, Arona stavolta esplora il mondo degli pseudoepigrapha: libri attribuiti ad altri autori... di solito esistenti! Per saperne di più, e per svelare i segreti di Malapunta, abbiamo incontrato l’autore.

Personalmente ritengo “Malapunta” un capolavoro: a chi li devo rivolgere questi complimenti? Chi ha scritto il libro?

Il libro lo ha scritto Danilo, uomo colpito dalla ben nota sindrome di Personalità Multipla, sulla quale penso di non dovermi dilungare (ci sono anche degli ottimi film che la spiegano, da “Identity” all’ultimo Carpenter, “The Ward”...). A differenza di qualche suo collega che ritiene di non esserne affetto, Danilo - io principale e dominante - ne è cosciente e la “esprime” nella scrittura. Di volta in volta ci sono più “io narranti” a puntualizzare il cosiddetto “focus”. Tra gli ultimi arrivati, e decisamente più pericoloso e sovvertitore, c’è Morgan Perdinka. I complimenti

I segreti di Malapunta

Puntata speciale dei consueti “Pseudobiblia”: in un’intervista esclusiva ed esplosiva il misterioso autore di...

Lucius Etruscus, 30/09/2011

Arona presenta King

Sei film tratti dai romanzi di Stephen King ci accompagneranno in questo settembre televisivo: abbiamo chiamato un...

Lucius Etruscus, 2/09/2011

Arona presenta King

Il grande narratore e saggista italiano, che ama guidare i lettori per ogni sentiero del brivido e del mistero, ci...

Lucius Etruscus, 2/09/2011