Quando hai deciso che saresti diventato fumettista?

Ho sempre disegnato fin da bambino, ho imparato a leggere con Topolino e crescendo mi sono innamorato di Tex che mio padre collezionava e che puntualmente io gli rubavo dagli scaffali. A scuola facevo caricature dei professori e leggevo Dylan Dog sotto il banco. Dopo le superiori ho deciso di frequentare la scuola di fumetto a Milano e lì ho cominciato a prendere i primi contatti nel mondo dei comics.

Oltre all’attività di illustratore, insegni Tecnica del Fumetto all’Università Popolare di Vercelli. Verso quali generi ti sembrano più orientati gli aspiranti fumettisti?

Presso l’Università Popolare di Vercelli ho fondato una vera e propria Scuola di fumetto riconosciuta e patrocinata dal comune dove approfondiamo varie materie tra cui quest’anno anche il manga. Questa novità l’ho introdotta proprio perché sono sempre più numerosi i ragazzi appassionati di manga e quindi mi sembrava giusto approfondirlo. Ovviamente non lo insegno io ma se ne occupano Federica Di Meo e Wish che hanno studiato per anni questa disciplina in Giappone. I generi narativi più amati dai ragazzi comunque sono il fantasy e l’horror.

Maxi Cornelio e grandi novità

Grazie al grande successo il personaggio creato da Carlo Lucarelli torna in edicola in una ristampa estiva. Sono...

Redazione, 13/08/2010

Cornelio e Halloween

Grandi appuntamenti a Lucca Comics sotto il segno di Halloween per il bizzarro scrittore creato da Carlo Lucarelli,...

Redazione, 30/10/2009

Il corto tratto da Cornelio va in TV

Sky Coming Soon Television accoglie il cortometraggio tratto dal fumetto creato da Carlo Lucarelli

Redazione, 21/10/2009