Nel nostro salotto letterario virtuale abbiamo ospitato mese dopo mese autori e opere sempre diversi, peculiari ciascuno a suo modo. Grazie a loro abbiamo affrontato argomenti variegati e interessanti, assaporando le commistioni tra la letteratura e altre forme d'arte: la musica, il cinema, il gioco. Questo mese è, invece, la volta del fumetto, perché abbiamo il piacere di ospitare Giuseppe Di Bernardo, alla sua prima volta editoriale come autore di un'opera di narrativa dal titolo La lunga notte de L'Insonne (libri/7136/). Molti di voi conosceranno Giuseppe come disegnatore di Diabolik, come sceneggiatore di fumetti, ma oggi lo scopriremo anche in veste inedita, divertendoci a esplorare il suo rapporto con la scrittura, ma soprattutto come i due mondi del fumetto e della letteratura si sovrappongano e convivano.

Per prima cosa grazie mille Giuseppe per essere qui, mi fa davvero molto piacere, anche se, conoscendoti per altri lavori faccio fatica a vederti come un esordiente. Ma tu ti senti tale?

Ogni mattina quando apro gli occhi mi sento un esordiente al mondo. Sì, ovviamente. Nei fumetti lavoro dal 1994, ma per quanto riguarda la scrittura, sono come una verginella la prima notte di nozze. Lettori, fate piano. Con dolcezza.

Allora per introdurre i lettori a quelli che saranno alcuni temi di questa intervista e per metterti a tuo agio ti chiedo: raccontami il tuo libro in 6 vignette.

Tavola 01

Vignetta 1: Esterno notte. Vediamo l'insegna al neon di Radio Strega attaccata malamente al vecchio edificio del centro storico di Firenze.

Vignetta 2: Siamo dentro la radio. La bocca di Desdemona soffia il fumo che aveva aspirato dalla sua Goluase tenuta vicino alla bocca dalla mano di Desdemona.

DIDA: "Con chi ama la notte..."

Vignetta 3: Dettaglio. Una mano femminile, la mano di Desdemona, spegne una sigaretta nello scheggiato portacenere.

DIDA: "Con chi non dorme la notte..."

Vignetta 4: Adesso alziamo la nostra ipotetica macchina da presa. Nella cabina di regia c'è Fabio Ballerini, regista e, da sempre, amico di Desdemona. Il ragazzo fa un gesto come a dare la linea in direzione della dee-jay che resta fuori campo.

DIDA: "Con chi vive la notte..."

Vignetta 5: Qualcuno che non vediamo in volto ma che è armato di una pistola con silenziatore sta per aprire la porta della sala della diretta.

DIDA: "Desdemona Metus, L'Insonne, su Radio Strega!"

Vignetta 6: Primo piano di Desdemona che guarda il lettore parlando al microfono.

DESDEMONA: Benritrovate, anime notturne...

Sei furbo perché così, di fatto, non hai anticipato proprio nulla della trama del tuo romanzo… Dai raccontaci qualcosa di più della trama…

Il Grande Diabolik

In questi giorni in edicola il nuovo speciale dedicato al Re del Terrore, stavolta dedicato alla vera storia...

Lucius Etruscus, 17/04/2014

The Secret. Apri gli occhi

Un gioco ispirato alla nuova miniserie creata da Giuseppe Di Bernardo

Redazione, 17/05/2011

Cornelio Ipad

Il fumetto di Carlo Lucarelli, Mauro Smocovich e Giuseppe Di Bernardo diventa interattivo

Redazione, 25/03/2011