Forse non tutti sanno che fra i più celebri e prolifici autori di pseudobiblia può essere annoverato Pippo, il celebre personaggio nato dalla fantasia di Walt Disney proprio in quegli anni Trenta così grondanti di “libri falsi”: quando cioè le riviste pulp americane facevano a gara a presentare storie horror che ruotavano intorno a libri, grimori, manoscritti, codici e quant’altro potesse tenere in vita il grande gioco letterario degli pseudobiblia.

Per quasi dieci anni - dal marzo 1993 al settembre 2002 - nel settimanale a fumetti Topolino il divertente personaggio Disney è stato protagonista di un corposo ciclo di storie raccolto sotto il nome di I mercoledì di Pippo. Una firma eccellente della testata, il padovano Rudy Salvagnini, si è divertito a giocare con gli stereotipi del romanzo di genere, rendendo Pippo artefice di decine e decine di pseudobiblia.

           

Il nome della serie deriva dal fatto che ogni mercoledì Pippo angustia l’amico Topolino facendolo partecipe di un romanzo che ha scritto. Più che un libro di forma completa si tratta di bozze, di un vero work in progress: man mano che legge il testo all’amico, infatti, Pippo cambia gli aspetti più pencolanti della narrazione, arrivando spesso a stravolgerne il contenuto.

Il potere della lista

A Vienna ogni anno viene pubblicata una lista che contiene i nomi di dieci ragazze dell’alta borghesia. Grazie...

Pino Cottogni, 20/11/2015

Topolino diventa Panini

Da mercoledì 2 ottobre, con il numero 3019, lo storico settimanale a fumetti della Walt Disney entra nella grande...

Redazione, 1/10/2013

Il Libro dei Segreti

Da oggi in libreria un avvincente thriller di Chris Roberson: quale mistero è racchiuso nel libro più ricercato...

Lucius Etruscus, 25/07/2013