Continua il viaggio nel noir di Annamaria Fassio, insegnante genovese che ha messo a frutto gli insegnamenti della scuola di Ed McBain e dal 1999 arricchisce il panorama del giallo-noir italiano con titoli di grande successo.

Con Terra bruciata non solo si conferma il sodalizio fra l’autrice e la collana Il Giallo Mondadori - nella quale sono usciti già più di dieci romanzi, senza contare le partecipazioni ad antologie - ma i lettori tornano ad appassionarsi alla coppia letteraria creata dalla Fassio sin dagli inizi della carriera: il commissario capo della Mobile di Genova Erica Franzoni e il vicequestore Antonio Maffina.

L’ennesimo atto di “burocrazia giudiziaria” che fa sì che un tossico arrestato sia di nuovo a piede libero a gran velocità, manda in tilt l’ispettore Graziano Rossi, che prende il detto tossico e sfoga su di lui - fisicamente - ogni goccia di frustrazione.

Un filo particolarmente rosso unisce quest’atto di violenza alla decisione di Maria Vittoria, che una notte decide di uccidere marito e figli per poi andarsene di casa.

Due storie diverse ma simili, due atti di violenza cieca ma neanche troppo, due matasse che Erica Franzoni e Antonio Maffina dovranno sbrogliare in una città spietata e resa scura dal sangue rappreso.

Un romanzo che di poliziesco ha solamente la presenza di due tutori dell’ordine come protagonisti: in realtà è un viaggio scuro e doloroso nel cuore di tenebra di una città, nell’anima di un universo oscuro.

Un romanzo teso e vibrante per un grande e gradito ritorno in edicola.

24 ore per non morire

La nuova indagine del commissario Erica Franzoni

Lucius Etruscus, 5/10/2020

La morte e l'oblio

La morte e l'oblio

Fabio Lotti, 5/01/2017

La morte e l'oblio

Il nuovo caso di Erica Franzoni

Lucius Etruscus, 19/12/2016