L’estate si avvia veloce e inesorabile al suo termine… è giunto il momento di nuovi brividi, ma non per l’arrivo dell’autunno, bensì per l’arrivo in libreria delle ultime novità editoriali proposte dalla casa editrice romana Gargoyle books, da sempre attenta a proporre ai propri lettori i migliori nomi della letteratura horror nazionale e internazionale (due esempi significativi su tutti… i sempre stupefacenti Dan Simmons e Danilo Arona).

 

Questa volta è il turno di due vecchie conoscenze e di due saghe crudeli e immaginifiche che hanno già catturato e avvinto migliaia di lettori: Le cronache di Saint-Germain di Chelsea Quinn Yarbro e Il sangue di Manitou di Graham Masterton.

Il sangue di Manitou – Durante un’estate torrida, la città di New York è preda di una misteriosa epidemia, che getta nello sconcerto la medicina tradizionale. Tra i terribili sintomi della malattia: difficoltà a ingerire cibo solido, ipersensibilità alla luce solare, e un’insostenibile arsura che può essere placata solo bevendo sangue umano. Nella città dilaga incontrollabile il panico, un solo uomo Harry Erskine “veggente, erborista e cartomante” capisce quello che sta accadendo. Con l’aiuto degli spiriti dei Nativi americani, Erskine si inoltrerà in un regno oscuro e sotterraneo a metà tra i vivi e i morti, dove dovrà condurre una lotta per la sopravvivenza della specie umana, una lotta in cui la morte non è che l’inizio…

 

Graham Masterton – Edimburgo 1946, è considerato uno dei maggiori esponenti dell’horror britannico e mondiale. Autore di oltre cento tra romanzi e racconti, ha collezionato riconoscimento di pubblico e critica in molti paesi. I suoi romanzi sono tradotti in Francia, Belgio, Olanda, Svezia, Grecia, Polonia, Romania. In Italia la Gargoyle books ha già pubblicato nel 2006 il romanzo Spirit.

Le cronache di Saint-Germain - è una splendida raccolta di racconti che prosegue la saga del conte Francois Ragoczy di Saint-Germain, il vampiro millenario ispirato alla figura di un nobile ungherese realmente vissuto nel secolo dell’illuminismo. Quella di Saint-German è la più lunga saga della letteratura horror che, cominciata nel 1971, conta attualmente più di venti titoli. La Yarbro rovescia completamente lo stereotipo del vampiro assetato di sangue, e trasforma il suo personaggio in un raffinato gentiluomo sofferente per l’isolamento a cui talvolta la sua natura lo costringe, desideroso di riscattare la sua condizione e, soprattutto, amico e amante delle donne, che hanno sempre un ruolo da comprimarie nella saga e sono rappresentate in modo forte e indipendente.

Cento anni di Maigret

Era il 1913 quando il giovane poliziotto del quartiere di Saint-Georges, Jules Maigret, risolve un caso ed inizia la...

Enzo Verrengia, 9/05/2013

Danilo Arona

In attesa del suo nuovo e particolarissimo libro, in uscita a luglio, abbiamo incontrato forse l’unico scrittore...

Lucius Etruscus, 16/06/2011

Le cronache di Saint-Germain

Igor De Amicis, 17/10/2009