Mi chiamo Danilo Arona e credo di essere morbosamente attratto dalla paura. La mia, quella degli altri, quella che scaturisce energeticamente ogni giorno dai media, quella fittizia, quella ricreata da cinema e libri, quella che si prova sul lettino dell'analista quando scendi giù nel profondo. Il nostro è un pianeta fondato sulla paura collettiva e sul suo sfruttamento in quanto indotto: con la paura diamo forma e sostanza all'economia, alla cultura, alla religione e all'ateismo, alla medicina. La storia dell'umanità è materiata da paure. Tra vicini di casa e di nazione, tra i sessi, nei confronti dell'Altro e dei "diversi". Le malattie del corpo, dell'anima e della mente: paure. Gli esami che non finiscono mai: paure quotidiane di non essere all'altezza. Una ragazza troppo bella con la quale non ci hai neppure provato: paura pure questa, anche se sembra uno spot...

Nero come la notte

Nero come la notte

Susanna Daniele, 29/12/2020

Parker. Il colpo

Lucius Etruscus, 20/08/2014

Il sussurro dell'uomo nero

Una notte, la sua bambola preferita, Corinna, viene avvicinata dall’Uomo Nero, che le sussurra all’orecchio...

Redazione, 4/07/2014