Il genere romantic suspense sta conquistando fette sempre più ampie di lettori, e l’editoria digitale gli ha dato quelle possibilità di espressione che purtroppo il cartaceo troppo spesso nega.

L’autrice torinese Manuela Siciliani sta portando avanti per la VandA.ePublishing una serie di titoli con protagonista Rebecca “Becky” Town: una versione moderna e digitale della Signora in Giallo.

In attesa del nuovo titolo - Rebecca Town a Praga - ecco gli eBook usciti finora.

Rebecca Town a Parigi

Il primo intricato caso di Becky segna l’esordio sulla scena del delitto di una splendida newyorkese, modaiola, acuta, passionale, dal passato tormentato e scrittrice di guide turistiche. Questo è infatti il primo di una serie di romanzi ambientato ogni volta in una città diversa, una città descritta come si confà a una guida: le tappe da non perdere, i locali più trendy ma anche quelli più defilati e che però meritano “una menzione”, i luoghi dello shopping, le strade, i cibi... Ogni luogo diventa così l’incantevole cornice ai misteri che Becky, detective per caso, si trova a risolvere. Una città, un delitto. Ma c’è anche la personale vicenda della nostra esuberante guida, che nel corso di ogni romanzo troverà l’amore, scoprirà la verità sulla misteriosa morte dei genitori e... chissà?

A Parigi incontra il sexy Benjamin Green e l’ambigua Margareth Wallace, infilandosi in una spirale di cospirazioni che coinvolgono l’ambasciata americana. E mentre a New York la sua amica Jessie e la zia Cecil la crederanno al sicuro nella romantica città, Becky, con l’aiuto di un ispettore francese che tanto ricorda il celebre Poirot, risolverà il caso, grazie soprattutto alla sua intraprendenza.

Disponibile anche in versione cartacea (su Amazon).

Quattro indagini a Màkari

Le prime storie dell’irresistibile coppia di investigatori dilettanti siciliani Saverio Lamanna e Peppe...

Lucius Etruscus, 6/04/2021

Lo sguardo del diavolo

Tre romanzi completi: tre passi nel buio della mente

Lucius Etruscus, 5/08/2019

Le scelte imperfette

Le scelte imperfette

Fabio Lotti, 10/06/2019