È ancora in edicola il Segretissimo di aprile, “Ghiaccio nero” (Beneath the Dark Ice, 2009), una fusione esplosiva di vari generi letterari. Abbiamo intervistato l’autore, Greig Beck.

“Ghiaccio nero” è un delizioso mix di molti generi: come lo definiresti?

Io amo i thriller d’azione... ed amo le storie horror. Così ho preso entrambi i generi, li ho fusi insieme e ne ho creato uno nuovo: il “terror thriller”. Mi sono sempre piaciute le storie dove l’avventuriero scopre qualcosa di sorprendente... qualche antico mistero che ha un’influenza (buona o cattiva) sul nostro presente: fantastico! Inoltre non sono mai sazio di leggere storie di Dean Koontz, di Graham Masterton e del primo Stephen King: niente può battere un libro che parli di creature o “cose” che si aggirino nell’oscurità o che emergano dalle profondità oceaniche.

Ho combinato quindi i due generi: un thriller d’azione con un soldato d’élite come personaggio principale, e come sottofondo una storia su qualcosa di terrificante e mostruoso.

Credo che una delle molte ispirazioni del tuo romanzo sia da identificare nel classico “Viaggio al centro della Terra”: cosa ne pensi di Jules Verne e della sua scrittura?

Considero H.G. Wells, Edgar Rice Burroughs, Lovecraft e Jules Verne come massimi scrittori fantastici della loro epoca.  Verne scrisse anche Il giro del mondo in 80 giorni, Ventimila leghe sotto i mari e naturalmente il Viaggio al centro della Terra... quest’ultimo completato quasi 150 anni fa! La sua immaginazione era incredibile, visto che egli poté vedere sottomarini, navi volanti e mondi sotterranei molto prima di chiunque altro.

Credo che tutti noi abbiamo seguito il professor Lidenbrock di Verne giù nei canali di lava verso il mondo preistorico che egli creò. Ricordo la prima volta che vidi il film con James Mason, un giorno dopo la scuola: una storia magica... che certamente ha influenzato Ghiaccio nero.

 

Ho letto che consideri il racconto “La «Cosa» da un altro mondo” di John W. Campbell come una delle tue grandi ispirazioni, ma in realtà nel romanzo è possibile trovare echi della versione cinematografica della storia, firmata da John Carpenter, vero?

Alphabetum sta per arrivare

Cresce l’attesa per il nuovo grande thriller di un autore già di culto, un romanzo storico dai toni forti e denso...

Lucius Etruscus, 13/08/2012

Arona presenta King

Sei film tratti dai romanzi di Stephen King ci accompagneranno in questo settembre televisivo: abbiamo chiamato un...

Lucius Etruscus, 2/09/2011

Ghiaccio nero

Lucius Etruscus, 12/04/2011