1979: Stefano e Giulio, giovani studenti universitari, vengono arrestati perché coinvolti in una storia di terrorismo. Un oscuro funzionario di polizia e un colonnello si occupano dell'inchiesta. I due amici risulteranno estranei alle vicende, ma le loro vite saranno ormai segnate. Sedici anni dopo, Stefano è ispettore di polizia e Giulio tenente dei carabinieri. Il primo viene fatto infiltrare in una organizzazione di trafficanti di armi che ha legami con la mafia e le formazioni paramilitari che combattono nella guerra della ex Jugoslavia; il secondo incaricato di indagare sull'inspiegabile suicidio di un giovane carabiniere che lo porterà sulle tracce di un uomo misterioso che dovrebbe essere morto da anni. In mezzo a ricatti a sfondo sessuale, loschi legami politici, servizi segreti più o meno deviati, conflitti a fuoco, rischiose missioni nei Balcani e pericolosi viaggi fino a Knin, i due amici scopriranno non solo una terribile e scomoda verità, ma anche che i loro destini sono irrimediabilmente intrecciati.”

Questa è la quarta di copertina di L’ombra del Destino, una convincente spy story che affonda le sue radici nei loschi intrichi italiani e dirama i suoi sterpi nel conflitto che segnò la fine dell’ex-Yugoslavia. Il libro è firmato a quattro mani dagli autori e Daniele Cambiaso e Ettore Maggi. La prefazione al romanzo non a caso è affidata al massimo professionista italiano di spy fiction: Stefano Di Marino.

Lavorare “bene” a quattro mani non è facile, l’ego degli scrittori è sempre molto forte. Ma Cambiaso e Maggi hanno saputo impostare, sviluppare e portare a realizzazione un’opera solida, compiuta, senza sbavature. Intrigante, intelligente e fluida. In cui, peraltro, si ritrovano vari elementi del thriller: dalla già citata spy story all’intrigo politico-cospiratorio, dal nero italiano al giallo impegnato. Il tutto, senza inciampare in momenti didascalici, bensì con navigato senso del ritmo.

Non sono infatti esordienti i due narratori.

Ettore Maggi è nato a Cagliari nel 1967 e vive a Sestri Ponente (GE). Lavora come tecnico di laboratorio, traduce dallo spagnolo e collabora con riviste e case editrici. Nel 2003 ha vinto la sezione giovani del XXXVI Premio Teramo. Ha pubblicato Il gioco dell’Inferno (Besa, 2009) e ha partecipato a varie antologie tra cui Fez, struzzi e manganelli (Sonzogno, 2005), Professional Gun (Segretissimo Mondadori, 2007), Anime Nere Reloaded (Mondadori, 2008) e Carabinieri in Giallo (Giallo Mondadori, 2008).”

Daniele Cambiaso è nato a Lavagna (GE) nel 1969 e vive a Genova. Insegnante di materie letterarie, si è occupato di letteratura mistery su riviste (Delitti di carta, Culture) e siti specializzati (GialloWeb, Giallo & Co., ThrillerMagazine). Il thriller storico Ombre sul Rex (Fratelli Frilli Editore, 2008) è il suo romanzo d’esordio. Suoi racconti sono apparsi su numerose antologie, tra cui Carabinieri in giallo (Giallo Mondadori, 2008), La tierra de los caìdos (Robin, 2008) e Bersagli innocenti (Dario Flaccovio, 2009). Ha curato con Angelo Marenzana le antologie Crimini di regime (Laurum, 2008) e Crimini di piombo (Laurum, 2009); inoltre ha partecipato alla stesura del saggio collettaneo Pare… letteratura (Longo, 2008).”

La collana Giallo Rusconi è stata affidata allo scrittore ed editor Divier Nelli, al quale abbiamo posto un paio di domande…

Cosa ti ha colpito nell'Ombra del destino, convincendoti a pubblicarlo come romanzo di apertura della nuova collana Gialli Rusconi?

Anzitutto il fatto che è molto di più di una semplice spy-story.

Il cadavere del lago

Un cadavere ritrovato vicino alla riva di un lago, un seminario in cui si muovono personaggi ambigui, una...

Lucius Etruscus, 23/01/2019

Giallo all'ombra del vulcano

Il cadavere di una giovane archeologa ritrovato lungo la costa catanese, un intreccio familiare magmatico segnato da...

Lucius Etruscus, 15/01/2018

Il cadavere nel bosco

Un nuovo romanzo del maestro del giallo scozzese

Lucius Etruscus, 10/07/2017