Avevamo conosciuto Oliver McKeown, alias Banshee, a Singapore e in Indonesia con Furia a Lombok (2003). Lo abbiamo poi ritrovato nello Sri Lanka con Le Tigri e il Leone (2005), quando ancora le Tigri Tamil controllavano una fetta del territorio singalese. Con L'arma birmana (2006), lo abbiamo seguito in una rischiosa missione nel Myanmar. Lo abbiamo quindi visto scambiasi confidenze con Chance Renard, il Professionista, in Dili, notte karaoke dell'Hotel Turismo (nell'antologia Professional Gun, di Stephen Gunn & Friends, 2007) e impegnato ancora a Timor e poi a Bali nel racconto Dili overnight (all'interno della AAVV Legion, 2008).

Ora, torna in edicola, sempre per Segretissimo, protagonista di un nuovo romanzo: Manila sunrise. Una vicende che prende avvio nelle Filippine, per poi dipanarsi in quel di Singapore.

L'autore del personaggio seriale conosciuto come Banshee è Jack Morisco, pseudonimo a suo tempo adottato per la cosiddetta "Segretissimo Foreign Legion" da Giancarlo Narciso, scrittore noto per vari romanzi, tra cui ci limitiamo a citare Le zanzare di Zanzibar, Singapore Sling (Premio Tedeschi 1998), Incontro a Daunanda (Premio Scerbanenco 2006) e il recente Un'ombra anche tu come me, pubblicato quest'anno da PerdisaPop.

Come di consueto, riportiamo la quarta di copertina di questo numero di Segretissimo...

"Nome: Abu Sayyaf Group.

Professione: terrorismo integralista stile Al Qaeda.

Obiettivo: califfato islamico nelle Filippine meridionali.

Bersaglio: Julia Carranza, esotica e sensuale presidente delle Filippine.

Dopo un'azione terroristica nel Borneo finita male, l'Abu Sayyaf Group è deciso a farla fuori a ogni costo. Solo che adesso Julia Carranza ha dalla sua un letale angelo custode: Oliver McKeown, nome in codice Banshee, asso dei servizi segreti di Singapore.

E ora, con il vertice dell'ASEAN che incombe, per Banshee il campo di fuoco cambia nuovamente: arrivando fin troppo vicino a casa. Dove i nemici, quelli veri, quelli più feroci, potrebero essere in agguato proprio alle sue spalle.

L'atteso ritorno di un grande della narrativa d’intrigo e del suo affascinante eroe."

Non accontentandoci della quarta di copertina, abbiamo fatto qualche domanda a Giancarlo Narciso...

Torna Banshee. Questa volta il campo d'azione sono le Filippine...

Per la verità l'azione parte con un gran botto nelle Filippine (che immagino abbia fatto la felicità di Sergio "Alan D." Altieri, il timoniere della collana), poi però si sposta a Singapore. Credo che sia la prima volta che vediamo Banshee in azione nella sua città, con scorci di guerriglia urbana a go-go, non disgiunti da intrighi di corridoio. Le Filippine c'entrano comunque parecchio perché la Banshee-girl di questa puntata è appunto la presidente di quel paese, Julia Carranza, ex star del cinema tagalog che, come Joseph Estrada prima di lei, è passata direttamente dagli schermi alla politica. Julia viene in visita di stato a Singapore per il vertice dell'ASEAN ed è proprio lì che i terroristi dell'Abu Sayyaf Group alleati con la Jeemah Islamiya cercheranno di ucciderla.

Un'occhiata alla situazione mondiale: le possibilità per ideare della buona spy fiction non mancano certo...

La spy story oggi è viva e lotta insieme a noi, anche se purtroppo ha perso quella dimensione da conflitto biblico dei tempi in cui esisteva l'impero del male e la cortina di ferro, sigh, quella era un'epoca dorata per ogni scrittore di spionaggio, con scenari del genere era impossibile non creare belle storie. Comunque prevedo un futuro particolarmente brillante per i romanzi di spionaggio nell'immediato futuro, come il successo di Intelligence può confermare. Stay tuned for more.

Hai già in mente una possibile trama per il prossimo Banshee?

Intanto ho già fatto partire uno spin off dedicato a Sergio Biancardi, già apparso su Legion in Dili Overnight e che in Manila Sunrise si ritaglia un ruolo particolarmente importante. Ho già scritto il primo romanzo della serie, Otherside, che oltre a essere una spy story è un western post moderno. Molto presto sarò in grado di dirvi di più. Poi sto per cominciare il prossimo Banshee su cui per il momento non posso ancora svelare la location.

Jack Morisco è in edicola questo mese... E Giancarlo Narciso, quando lo ritroviamo in libreria? Su che progetti sta lavorando?

A parte, appunto, lo spin off di Sergio Biancardi, che dovrebbe approdare presto in libreria, in questi giorni sto scrivendo le ultime cartelle di un thriller ecologico per Verde Nero, il cui titolo provvisorio è Muddy Waters. Lo troverete sugli scaffali in aprile. Il protagonista è quel Butch Moroni che avete già visto in Sankhara, romanzo uscito nel 2002 che nel 2010 verrà ristampato per il Giallo Mondadori.

Ringraziamo "Jack" per l'intervista, pronti per gustarci Manila Sunrise.

Segnaliamo inoltre che, in appendice al romanzo, la rubrica I racconti di Segretissimo presenta questo mese Le mani del diavolo, di Giovanni Zucca.

Jack Morisco – Manila Sunrise. Segretissimo, Mondadori. In edicola, novembre 2009. Euro 4,20.

-

Professione Traduttore: Giancarlo Narciso

Riparte la rubrica dedicata a quei misteriosi professionisti che, lavorando sempre dietro le quinte, ci permettono...

Lucius Etruscus, 8/07/2013

Giancarlo Narciso

Riparte la rubrica dedicata a quei misteriosi professionisti che, lavorando sempre dietro le quinte, ci permettono...

Lucius Etruscus, 8/07/2013

Segretissimo e SAS a giugno

Per festeggiare i dieci anni di vita in collana del suo personaggio, Jack Morisco torna a raccontare un’avventura...

Lucius Etruscus, 5/06/2013