C’è una cosa che tutti i testimoni di questo bel film documentario ripetono alla macchina da presa: “Elio Petri è stato uno dei più grandi registi italiani, un autore di valore internazionale, come Rossellini, Fellini, Pasolini”. E a ripeterlo sono nomi del calibro di Bernardo Bertolucci, Robert Altman, Ursula Andress, Flavio Bucci, Dante Ferretti, Giancarlo Giannini, Tonino Guerra, Mariangela Melato, Ennio Morricone, Gillo Pontecorvo, Vanessa Redgrave, per citare solo i più noti.

Eppure Petri (1929–1982), che ha firmato capolavori come Indagine su un cittadino al di sopra di ogni sospetto, Todo Modo, L’assassino, La classe operaia va in Paradiso è oggi praticamente dimenticato.

Diabolik e Eva Kant si mostrano

Poter ripercorrere la lunga vita del Re del Terrore e della sua compagna...

Redazione, 14/09/2011

Al di sopra di ogni sospetto

Un saggio edito da Lindau analizza uno dei capisaldi del cinema politico

Redazione, 10/05/2011

Come Dio comanda

Sergio Gualandi, 17/12/2008