Maurizio De Giovanni con “Vipera” (Einaudi) vince la decima edizione del Premio Camaiore di Letteratura Gialla organizzato dall’assessorato alla cultura del Comune di Camaiore con la consulenza tecnica dello scrittore Giampaolo Simi. E' la seconda volta a distanza di due anni. La prima è stata nel 2011 con “Il giorno dei morti” (Fandango).

Durante la serata svoltasi venerdi 30 agosto nella splendida cornice del teatro dell’Olivo, la giuria popolare ha assegnato a Maurizio De Giovanni, autore di “Vipera” (Einaudi), 25 voti contro i 21 conquistati da Piergiorgio Pulixi autore de “Una brutta storia” (Edizioni E/O) ed i 5 voti raccolti dalla coppia Giovanni Cocco e Amneris Magella autori di “Ombre sul lago ” (Guanda).

Ringrazio la giuria dei lettori che mi ha permesso di ricevere questo prestigioso premio” – ha detto un raggiante De Giovanni al termine di una avvincente sfida all’ultimo voto con Pulixi. “Un riconoscimento che condivido con gli altri due finalisti altrettanto meritevoli della vittoria e del consenso del pubblico. Il mio ringraziamento va anche al Comune di Camaiore ed a Giampaolo Simi che portano avanti con grande entusiasmo un premio che è il migliore riconoscimento per la letteratura di genere.”

Gli autori finalisti sono stati protagonisti di un avvincente confronto sui temi dei loro romanzi incalzati dalle domande dello scrittore Giampaolo Simi. Subito dopo l’apertura della grande urna di vetro al centro del palcoscenico è iniziato l’emozionante scrutinio delle schede dei giurati.

In una bella serata di fine estate il teatro dell’Olivo ha accolto una folta schiera di appassionati giallisti. Sul palco per la premiazione, oltre a Giampaolo Simi e alla conduttrice Sandra Pellegrini, è intervenuto per il saluto istituzionale il vice sindaco Marcello Pierucci.

La manifestazione è ormai una certezza nel panorama dei premi nazionali – ha detto il vice sindaco Pierucci – ed in vista della undicesima edizione ci impegneremo per dare sempre maggior risalto ad un evento già ampiamente collaudato e amato dalla cittadinanza.”

Il genere noir appassiona un numero sempre crescente di lettori – ha aggiunto lo scrittore Giampaolo Simi – e noi ci sentiamo in dovere di dare una vetrina sempre più prestigiosa a questi autori. Ci auguriamo di portare fortuna ai nostri finalisti così come è avvenuto in passato con De Cataldo, Carofiglio, Perissinotto, Roversi, Giuttari, Carrisi, Vichi, De Giovanni e Costantini”.

La sposa nel lago

La sposa nel lago

Fabio Lotti, 11/12/2019

Omicidio alla Stazione Centrale

Torna la coppia Cocco & Magella con una seconda indagine del commissario Stefania Valenti.

Pino Cottogni, 10/06/2015

Maurizio De Giovanni

La mancanza di luce genera ansia, i mostri si manifestano nell'oscurità, dove si può nascondere l'ignoto e...

Susanna Daniele, 25/04/2014