Le ragioni dell’inverno di Elena Vesnaver, Agar edizioni 2009.

Tre racconti di cui il primo che dà il titolo al libro. Gli altri due Aganis e Sotto un cielo di uomini. Ovvero tre gialletti con Sonia Leibowitz che scrive, beve Tocai e aiuta il commissario Leone (siamo a Cormòns) a risolvere qualche caso di morti ammazzati. Suo fidanzato Alex, un assassino che l’amore si trova nei posti più impensati.

Di mezzo la gelosia, litigi, il passato che si intreccia con il presente, violenza, gli uomini che credono di sapere tutto. L’estate e l’inverno, il ritorno e la partenza, il rapporto con Alex, le pene d’amore, i treni di notte e le stelle cadenti. Anche un po’ di movimento e di lotta a rendere più ondulante il racconto.

Prosa leggera, delicata, sensibile. Prosa semplice e intensa. Non c’è bisogno di farla lunga. Basta un tratto di penna, un piccolo tocco per creare un sentimento, una atmosfera. Per disegnare un volto o una caricatura (le sorelle Toffolo). Una breve osservazione (le formiche nella tazza del caffè) a riportare il tutto alla concretezza della vita.

La classe non è acqua.

------ 

Elena Vesnaver e Diego Zandel raccontano Delos Passport

Quarto incontro tra Autori della collana Delos Passport. Stavolta, Thriller Magazine ospita Elena Vesnaver e...

Redazione, 8/05/2018

Un'estate a piccoli prezzi

La riproposizione in edizione economica di un grande thriller scandinavo è l’occasione per lanciare una lunga...

Lucius Etruscus, 3/07/2012

Strano incidente al Claridge

Chi ha avvelenato l’anziano Sir Seymour Tradescant?

Marilù Oliva, 3/03/2011