Avete letto bene il titolo?

Ho immaginato tutto il giorno come iniziare la mia avventura su Thrillermagazine, e alla fine dopo tre o quattro opzioni ho scelto di presentarmi a voi raccontando il motivo, perché dopo 50 anni il mito di James Bond è ancora vivo e vegeto.

Molti critici radical chic più volte, avevano dato per concluso il ciclo dei film di 007 affermando che Bond dopo Sean Connery era morto.

Alcuni fan vecchia maniera vanno ancora in giro a dire, che il Bond di Daniel Craig non è James Bond.

In tanti anni di passione bondiana ne ho sentite di tutti i colori, e ogni volta mi faccio grasse risate, oppure diplomaticamente rispondo a tutti i detrattori della spia inglese che egli VIVE di padre in figlio da decenni, proprio perché non ha mai ascoltato i critici, i radical chic e tantomeno vecchi fan rimbambiti.

Un'icona non si lascia di certo intimidire da critiche giornalistiche o da pochi individui che per futili motivi, hanno smarrito la passione per le sue gesta eroiche.

Negli anni '60 Bond era l'uomo dei sogni.

Chiudete gli occhi per un istante e fate finta di essere a Londra in quegli anni.

Il Boom economico, un tipo di film dove un uomo vestiva con abiti sartoriali, guidava un auto di lusso come l'Aston Martin Db5, frequentava senza problemi più di una donna, una cosa inconcepibile per l'epoca, e dulcis in fundo viaggiava in prima classe e alloggiava in Hotel a cinque stelle.

DVD Tutto James Bond in Blu-Ray

Tutto James Bond in Blu-Ray

Per celebrare i 50 anni di 007 arriva in Blu-Ray la collezione completa dei film con James Bond

Redazione, 5/10/2012

Io & James Bond 3: Goldfinger

Nuovo numero della rubrica “Colpo in Canna” in cui Stefano Di Marino ripercorre il ciclo di James Bond...

Lucius Etruscus, 5/09/2012

Io & James Bond

Dalla sua rubrica, “Colpo in Canna”, Stefano Di Marino inizia una retrospettiva personalissima sul ciclo...

Lucius Etruscus, 21/08/2012