Ha pubblicato quattro romanzi (Blue Tango, noir metropolitano – Stampa Alternativa, 2006, La mano sinistra del diavolo, – Mursia, 2006, con cui ha vinto la 4^ edizione del Premio Camaiore di Letteratura Gialla ed è stato finalista del Premio Fedeli 2007, Niente baci alla francese – Mursia, 2007, Taccuino di una sbronza – Kowalski, 2008), un libro-guida su Mantova e la sua gente, un volume umoristico sulla professione dell'informatico, nonchè numerosi racconti e articoli per riviste e giornali letterari. È fondatore e direttore della rassegna dedicata al giallo e al noir Nebbia Gialla Suzzara Noir Festival, e dirige il portale MilanoNera, il lato oscuro della scrittura. 

In “Taccuino di una sbronza”, un’ubriacata memorabile, sfociata in coma etilico, cambia la vita al protagonista, Carlo  Boschi. Dietro questa rivoluzione alcolica si nasconde  la metafora dell’imprevedibilità della vita o quella dell’ansia di quella libertà che siamo soliti ingabbiare in convenzioni?

E’ il desiderio di libertà, essenzialmente.