Dopo Il trono d’Egitto (di cui abbiamo già parlato qui: notizie/14171/) arriva da oggi in libreria il secondo appuntamento con la regina Cleopatra, protagonista di un grande romanzo storico firmato dal pluri-premiato autore Javier Negrete. Ecco La Regina del Nilo. L’amante dell’imperatore (La hija del Nilo, 2012), da oggi in libreria grazie a Newton Compton.

     

Dalla quarta di copertina:

Lontano dal regno d’Egitto, si decidono le sorti del più grande impero del Mediterraneo, quello di Roma. Pompeo e Giulio Cesare si sfidano a Farsalo, in Grecia, per il potere supremo nell’Urbe. Proprio grazie alle sue straordinarie doti di condottiero, in questo scontro epocale Cesare riesce ad avere la meglio sul suo nemico. Eppure la loro guerra non è ancora finita…

Sulla sponda opposta del mare, intanto, anche Cleopatra è costretta a combattere, per mettersi in salvo dalle torbide brame del fratello: non solo Tolomeo ha cercato di violentarla, adesso minaccia di cacciarla dall’Egitto e di governare da solo. Cosa può fare la giovane regina, una donna costretta a comandare in un mondo di uomini? Terrà fede alla promessa che la nonna le ha strappato in punto di morte o si concederà a chi saprà aiutarla nella sua lotta dinastica? E Giulio Cesare che ruolo avrà nella sua vita?

In questo secondo libro della trilogia La Regina del Nilo, Javier Negrete, con grande abilità e dovizia di particolari, continua a tratteggiare la vita di una delle figure più affascinanti e misteriose della storia.

        

Ecco l’incipit:

«Sei testardo come Coriolano!», disse Claudio Nerone, guardando alle sue spalle. «Assediare Pompeo anche se ha il doppio dei tuoi uomini!».

«È quello che abbiamo fatto ad Alesia contro Vercingetorige e ha funzionato», ribatté Cesare.

«Mi sarebbe piaciuto esserci», disse il legato, che in quella campagna militare era rimasto a Roma per esercitare la carica di edile curule.

Claudio Nerone era un patrizio di stirpe blasonata quanto quella di Cesare, dal momento cheapparteneva alla gens Claudia, una delle più antiche di Roma. E anche più arroganti. Durante la Prima guerra punica, uno dei membri della sua gens, Publio Claudio Pulcro, aveva addiritturafatto gettare dalla barca i polli sacri che si rifiutavano di mangiare l’offa, la focaccia consacrata. Invece di rimandare la battaglia per il presagio nefasto, aveva sentenziato: «Se non vogliono mangiare, che bevano!».

    

Per saperne di più e per un’anteprima gratuita, ecco il link: http://blog.newtoncompton.com/la-regina-del-nilo/libri/lamante-dellimperatore/

    

Javier Negrete, nato a Madrid nel 1964, laureato in filologia classica, insegna greco in una scuola superiore di Plasencia, nella regione dell’Extremadura. È autore di vari romanzi storici e fantasy e libri per ragazzi, tra cui ricordiamo Señores del Olimpo (vincitore nel 2006 del premio Minotauro) e Salamina (premio Espartaco nel 2009 come miglior romanzo storico). La serie de La Regina del Nilo è la sua prima opera tradotta in italiano. Per maggiori informazioni, visitate il suo sito javiernegrete.es.

    

La Regina del Nilo. L’amante dell’imperatore di Javier Negrete (Newton Compton - Nuova Narrativa Newton n. 472), 288 pagine, euro 5,00 (in eBook, euro 3,49) - ISBN 978-88-541-5488-9 - Traduzione di Amaranta Sbardella

      

L'amante di pietra

Bas Salieri negli abissi dell’arcano

Lucius Etruscus, 10/03/2020

Poirot sul Nilo

Poirot sul Nilo

Alessandra Ghilardi e Alessandro Rossi, 6/06/2018

L'impero. La spada dell'imperatore

Un giovane pretoriano in fuga si trasforma in centurione guadagnandosi alleati sul campo di battaglia

Lucius Etruscus, 10/05/2018