I nuovi zar (Les nouveaux Tsars, uscita su Skorpio fra il 2005 e il 2008) è una miniserie firmata Jean-Yves Delitte, autore particolarmente prolifico in grado di lavorare come “autore completo” ma anche solo come esecutore di sceneggiature altrui.

Un esempio? Un’avventura delle Brigate del Tigre scritta da Xavier Dorison, che costituisce il prequel del film Triplice inganno (Les brigades du Tigre, 2006) arrivato anche sui nostri schermi. Una storia che i lettori del Professionista non potranno non apprezzare.

Delitte ha lavorato recentemente anche ad altre serie di successo come Neptune che adatta il mondo di Jules Verne al fumetto e Belem, saga di avventure marinare. In questo caso però siamo nella spy story pura.

          

Quattro episodi, sinora, per raccontare la nuova Russia. Un prodotto anomalo per le produzioni a fumetti avventurose a cominciare dal suo eroe che, già fisicamente, non si presenta con il classico aspetto del “duro” dei fumetti.

Yuri è un superstite di una Unione Sovietica che non esiste più. Un comunista deluso, che ha perso la famiglia e la fede politica. Cosa gli servirebbe del resto? Il suo Paese è frammentato in una serie di repubbliche che sembrano interessate solo al guadagno. E in effetti è l’avidità che regna sovrana a tutti livelli. Oligarchi russi, militari corrotti, terroristi ceceni, agenti dell’FSB, il servizio di spionaggio interno della Russia moderna: ognuno gioca una partita sporca.

Triplice omicidio

Un nuovo caso che l’ex reporter David Raker vuole risolvere a tutti i costi. Sarà come mettere assieme...

Pino Cottogni, 24/10/2016

Cento anni di Maigret

Era il 1913 quando il giovane poliziotto del quartiere di Saint-Georges, Jules Maigret, risolve un caso ed inizia la...

Enzo Verrengia, 9/05/2013

Inizia la Crociata

Un evento imperdibile targato Panini Comics: il ritorno in fumetteria del capolavoro franco-belga targato Jean...

Lucius Etruscus, 28/03/2013