14. Io sono quel che sono


Autore Messaggio
ThrillerMagazine
Questore
Messaggi: 16777172
MessaggioInviato: Dom 05 Feb, 2012 9:37 pm    Oggetto: 14. Io sono quel che sono   

14. Io sono quel che sono

Leggi il racconto.
leila mascano
Ospite

MessaggioInviato: Dom 05 Feb, 2012 9:37 pm    Oggetto: It's a hard world   

Una volta i ghostwriter si chiamavano negri. Oggi questa parola è politically uncorrect, si preferisce chiamarli scrittori fantasma, perché ci sono ma non esistono, nessuno li conosce, nessuno li cita, e a furia di stare all'ombra sono diventati pallidi, pallidissimi, inconsistenti quasi, vivono d'aria, più per forza che per vocazione, visto che in genere i loro compensi sono irrisori. But it's a hard world, baby, e più aumenta la folla degli analfabeti di successo, più l'esercito dei fantasmi rema nell'ombra delle galere. Il racconto è scritto molto bene, divertente, colto, leggero, una scommessa vinta, e tuttavia con molto senso dell'umorismo coglie alcuni aspetti molto veri sul come vanno le cose: non sempre, ma quasi sempre
Lucius Etruscus
Sostituto Curatore
Messaggi: 50
MessaggioInviato: Lun 06 Feb, 2012 8:49 am    Oggetto:   

Carissima Leila

Apprezzo di cuore i complimenti che fai al mio umile racconto, e anch'io considero indegno il trattamento che gli "scrittori fantasma" storicamente hanno subìto.
Nella mia rubrica "Pseudobiblia - Storie di libri che non esistono" ho fatto un piccolo speciale che abbraccia i ghostwriter, l'origine sui termini nati per indicarli e la fiction che li vede protagonista. Visto che mi sembra di capire l'argomento ti interessi, permettimi di invitarti a questi tre articoli di un paio di mesi fa:

Pseudobiblia: 90. Lo scrittore fantasma
http://www.thrillermagazine.it/rubriche/11865/

Pseudobiblia: 91. Il "negro" di Dumas
http://www.thrillermagazine.it/rubriche/11917/

Pseudobiblia: 92. Sbiancata dal suo "negro"
http://www.thrillermagazine.it/rubriche/11956/

Ciao e grazie ancora Wink
Lucio
leila mascano
Ospite

MessaggioInviato: Lun 06 Feb, 2012 9:42 pm    Oggetto: Grazie   

Ho letto gli articoli e sono rimasta assolutamente deliziata. Sono intelligenti, spiritosi, eleganti e colti. Mi viene il ragionevole dubbio che siano stati scritti da qualcuno che ai remi c'è stato, e gli auguro di tutto cuore che non ci stia più. Alle presentazioni dei libri altrui, mentre l'autore si gode i complimenti, il fantasma si sente un po' come lo stalliere che vedendo le feste al castello per il contino, si consoli pensando che l'osannato bebé è suo...
Lucius Etruscus
Sostituto Curatore
Messaggi: 50
MessaggioInviato: Mer 08 Feb, 2012 5:34 am    Oggetto:   

Ti ringrazio ancora delle belle parole, ma ti assicuro che non sono mai stato "ai remi" ^_^
Sono solo appassionato di giochi letterari e quello del ghostwriter è un gran bel gioco: a volte sporco, a volte divertente, a volte un "crying game" ma di sicuro una delle colonne portanti della letteratura da sempre, che altro non è che finzione. Wink
Mostra prima i messaggi di:   
   Torna a Indice principale :: Torna a Commenti sui racconti Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora

Vai a:  
Non puoi inserire nuove discussioni in questo forum
Non puoi rispondere alle discussioni in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum