LA TV DELLA P.A. AL SERVIZIO DI TUTTI


Autore Messaggio
poldo2
Allievo
Messaggi: 1
MessaggioInviato: Sab 24 Feb, 2007 12:16 pm    Oggetto: LA TV DELLA P.A. AL SERVIZIO DI TUTTI   

Le Amministrazioni Pubbliche, quanto meno quelle delle città medie e grandi sono dotati di siti web e tutti godono di una credibilità in merito ai dati pubblicati che offre loro nel campo dell’informazione quelle che si definisce una “rendita di posizione” in merito alla credibilità.
I navigatori, i fruitori dei dati sono inclini a considerare attendibile quanto pubblicato da un sito di una P.A. rendendo un alto valore aggiunto che ha la possibilità di ampliare senza troppi ostacoli sia il livello della diffusione dei contenuti, sia un trasferimento di credibilità di fonti, opinioni, luoghi, prodotti (come se fossero “taggati”, per dire in gergo una sorta di certificazione di provenienza connotato da specifiche indicazioni e referenze).
In altre parole si tratta d’aver risolto in prima istanza una questione che invece è il primo ed importantissimo livello da superare per una qualsiasi altra testata on-line, il cui superamento non soltanto offre visibilità al sito facendoli acquisire contatti, ma addirittura gli permette di poter effettuare la scelta di trasformare il cliente/consumatore in produttore/consumatore.
Queste considerazioni hanno ragione d’essere poiché alle P.A. è demandato il compito di offrire servizi sociali e se purtroppo alcuni interessanti tentativi di organizzare televisioni della Pubblica Amministrazione sono stati stroncati, la questione non è affatto conclusa.
Le amministrazioni pubbliche, gli enti pubblici, anche economici, le società a prevalente partecipazione pubblica e le banche non possono fare l‘operatore di rete o il fornitore di contenuti, ma l‘offerta di una piattaforma di espressione democratica rientra senz’altro fra i compiti che invece la P.A. è chiamata ad assolvere.
Anzi, uno dei compiti che può essere individuato come precipuo da parte delle P.A. è sicuramente quello di dotarsi di strutture e strumenti adeguati al fine di preparare ed abilitare i cittadini all’esercizio del loro diritto di libera espressione, che oggi deve tener conto dell’agorà telematica e dell’uso del linguaggio audiovisivo.
Sempre più la rete affianca ai contenuti testuali formati multimediali per accedere ad audio, animazioni e in questi ultimi tempi soprattutto video.
Quello delle web-tv è un presente in evoluzione, ma all’orizzonte v’è da considerare la fruizione televisiva broadcast (trasmissione unidirezionale da un sistema centrale) come il digitale terrestre e la ipTv.
La piattaforma e la credibilità sono quindi due elementi, però senza una adeguata preparazione tecnica la realizzazione di un video è difficile (l’ignoranza dei dilettanti produce le sgrammaticature ed i miagolii senza senso dell’indimenticabile Alberto Sordi quando faceva il personaggio di quello che si sentiva “americano”).
Aiutare se non coadiuvare la produzione di video e lo sviluppo del multimediale sarà quindi uno dei compiti della P.A., facendo leva non tanto sulla economicità di realizzazione quanto sulle nuove modalità di distribuzione.
Un aspetto del problema è senz’altro quello di offrire a cittadini ed associazioni ed anche alla P.A. stessa migliori possibilità di realizzazione di prodotti audiovisivi (libera espressione sì, ma anche documentazione di eventi e promozione del territorio), ma un elemento di freno è sempre stato costituito dai costi di produzione di molto aggravati da quelli di messa in onda nei palinsesti delle tv locali ovvero dalla distribuzione su supporti fisici (un tempo il vhs ora il dvd).
Ora si apre una nuova frontiera, che potrebbe essere meglio armonizzata con le emittenti televisive locali in ragione di nuovi spazi di distribuzione con modalità on-demand oppure in streaming oppure consentendo il download del file.
Una gestione attiva non soltanto nel senso di consentire ai cittadini l’apporto e la fruizione di contenuti, ma anche soluzioni creative di interazione multicanale e di collegamento con gli interessi personali, per mezzo di comunicazioni via e-mail ed anche sms.
Il futuro è già abbastanza presente fra noi.
Mostra prima i messaggi di:   
   Torna a Indice principale :: Torna a OT Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora

Vai a:  
Non puoi inserire nuove discussioni in questo forum
Non puoi rispondere alle discussioni in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum